2012

7/1

by Elita Maule

Paesaggio sonoro

La Scuola di Animazione Musicale ad Orientamento Pedagogico e Sociale inaugura la presenza su Musicheria.net proponendo i materiali di alcuni propri laboratori formativi. Gli antichi e i moderni sounds sono gli oggetti di questo primo intervento che si prefigge di contribuire alla formazione di una coscienza storica e del recupero del senso di identità.

Il laboratorio tenuto a Pusiano lo scorso agosto 2011 perseguiva gli obiettivi di 
• Saper usare didatticamente i mezzi (il corpo, la voce, lo strumentario didattico e quello autocostruito), oggetti di uso quotidiano ed i repertori (ascolti) per ricostruire e ricreare ambienti sonori del passato e del presente.
• Conoscere e saper usare i paesaggi sonori in contesti trasversali di apprendimento-animazione (musica e > storia, geografia, immagine, lingua….).
• Avviare alla competenza di ‘stile’ geografico sonoro valorizzando il patrimonio locale.

Tema centrale sono i Paesaggi sonori di antichi e nuovi mestieri, argomento affrontato sia dal punto di vista socio-antropologico che suggerisce attività come l’analisi (attraverso l’ascolto di suoni concreti) e la ricostruzione degli ambienti sonori manipolando strumenti musicali e oggetti sonori, sia dal punto di vista storico come occasione di approccio attivo nei confronti di certe musiche colte e popolari nelle quali è presente un richiamo agli antichi mestieri (danze, canti ecc.).
La valorizzazione musicale di semplici testi (filastrocche, racconti, proverbi) e l’osservazione di immagini si snoda attraverso i "mestieri" di:
• Fare il bucato oggi e un tempo: dalla lavandaia alla lavatrice.
• Viaggiare oggi e viaggiare nel passato: i suoni di strada.
• Dalla bottega del ciabattino al Mister Minute del supermercato.

Nel corso del laboratorio sono state sviluppate le seguenti attività:
• Ascolto e analisi di suoni concreti appartenenti ai paesaggi sonori vecchi e nuovi.
• Ricostruzione attiva dei paesaggi sonori vecchi e nuovi utilizzando strumenti musicali e oggetti sonori autocostruiti unitamente ad altri strumenti ad uso didattico ed etnici. Invenzione/ esecuzione di partiture ritmiche.
• I mestieri nelle musiche e nelle danze di tradizione popolare.
• I mestieri nella tradizione musicale colta: ascolti e realizzazione di danze storiche.
• I mestieri nelle filastrocche e nelle conte: esecuzione con body percussion e strumenti.
• I mestieri nelle fiabe: sonorizzazioni.

In allegato è possibile scaricare la dispensa del corso (PDF) e un ampio elenco di esempi sonori.
 

© 2017 Associazione Centro Studi e Solidarietà Maurizio Di Benedetto | C.F. 92020080138                                                          Seguici sui social