2013

7/10

by La Redazione

Diversità culturali

... popoli che continuano a sperare in una terra libera, dolce, umana, che li accolga, li consoli, li aiuti ad affrontare il futuro...

... bambini, donne, uomini che affrontano un viaggio che troppo spesso si conclude tragicamente. Un mare che accoglie i loro corpi senza vita, e coloro che ce la fanno ad arrivare vengono accusati di immigrazione clandestina, negando loro una doverosa accoglienza!
Non è qui il luogo delle analisi politiche, delle denunce, delle prese di posizione contro una legge ingiusta e liberticida.
Quello che possiamo fare è ricordare come anche nel passato gli emigranti italiani hanno vissuto situazioni analoghe, e sperare che queste tragedie non accadano più. Un racconto e una canzone possono aiutare a riflettere, a iniziare un dialogo, ad aprire le menti a una maggiore accoglienza.
Proponiamo alcuni video. Ci sembrano adeguati.

Erri de Luca racconta l'immigrazione dal cimitero di Lampedusa (2009)


Una barca scura, Testo e musica di Gianmaria Testa (2006)



Il naufragio del Sirio e Italia bella mostrati gentile, cantano Maurizio Geri e Caterina Bueno.


In allegato testo e partitura de "Il tragico affondamento del bastimento Sirio".

© 2017 Associazione Centro Studi e Solidarietà Maurizio Di Benedetto | C.F. 92020080138                                                          Seguici sui social