2012

6/1

by François Delalande

Suoni dai libri

Pubblichiamo due registrazioni di cui parlo in "La musica è un gioco da bambini" con riferimento al gioco sonoro di una bambina in una scuola dell'infanzia e ad una composizione collettiva in una scuola elementare francese.

La bambina di tre anni fa girare la biglia in una latta: questa esplorazione è gia un'invenzione. La bambina non è piu interessata dall'"oggetto materiale", la biglia in una latta, ma dalla sonorità, dalle variazioni nella repetizione che ottiene: una mano fa girare la biglia, l'altra apre e chiude la latta per cambiare il timbro. Diviene uno "strumento", anche se rudimentale, simile allo scacciapensieri che permette di cambiare il timbro aprendo o chiudendo la bocca.
Con l'esempio della quinta elementare non è piu solo un'esplorazione, ma già realmente una composizione musicale. I bambini hanno scelto le sonorità, hanno previsto poco a poco un'organizzazione, ciascuno ha il proprio compito da svolgere (una bambina fa il direttore orchestra). Cfr. l'analisi nel libro a pag. 163 (oss. 14) e pag. 173 (oss. 20).

© 2017 Associazione Centro Studi e Solidarietà Maurizio Di Benedetto | C.F. 92020080138                                                          Seguici sui social